Assicurazione obbligatoria per gli Avvocati

Il ministero della Giustizia, con decreto 22 settembre 2016, ha aprrovato le «condizioni essenziali e massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilità civile e degli infortuni derivanti dall’esercizio della professione di avvocato». Il tutto sulla Gazzetta Ufficiale Serie generale n.238 del 11 ottobre 2016.

E’ fissata per l’11 ottobre 2017 la dead line a disposizione degli avvocati per stipulare l’assicurazione obbligatoria per la Responsabilità Civile Professionale e contro gli infortuni.

RC PROFESSIONALE

Gli avvocati devono dotarsi di polizza RC Professionale che copra tutti i danni che dovesse colposamente – anche per colpa grave – causare a terzi nello svolgimento dell’attività professionale. Quindi per qualsiasi tipo di danno: patrimoniale, non patrimoniale, indiretto, permanente, temporaneo, futuro.
L’assicurazione deve coprire la responsabilità per i pregiudizi causati anche a terzi, ma non i collaboratori e i familiari dell’assicurato.

L’assicurazione deve prevedere, altresì, la copertura della responsabilità civile derivante da fatti colposi o dolosi di collaboratori, praticanti, dipendenti, sostituti processuali.

In caso di responsabilità solidale dell’avvocato con altri soggetti, assicurati e non, l’assicurazione deve prevedere la copertura della responsabilità dell’avvocato per l’intero, salvo il diritto di regresso nei confronti dei condebitori solidali.

Massimali minimi di copertura per fascia di rischio.

Cat. Fascia di rischio Massimale minimo
A Attività svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso non superiore a euro 30.000,00 Euro 350.000,00 per sinistro e per anno assicurativo
B Attività svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a 30.000 e non superiore a euro 70.000,00 Euro 500.000,00 per sinistro e per anno assicurativo
C Attività svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a euro 70.000,00 Euro 1.000.000,00 per sinistro e per anno assicurativo
D Attività svolta in forma collettiva (studio associato o società tra professionisti) con un massimo di 10 professionisti e un fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso non superiore a euro 500.000,00 Euro 1.000.000,00 per sinistro, con il limite di euro 2.000.000,00 per anno assicurativo
E Attività svolta in forma collettiva (studio associato o società tra professionisti) con un massimo di 10 professionisti e un fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a euro 500.000,00 Euro 2.000.000,00 per sinistro, con il limite di euro 4.000.000,00 per anno assicurativo
F Attività svolta in forma collettiva (studio associato o società tra professionisti) composto da oltre 10 professionisti Euro 5.000.000,00 per sinistro, con il limite di euro 10.000.000,00 per anno assicurativo

POLIZZA INFORTUNI

L’assicurazione deve essere prevista a favore degli avvocati e dei loro collaboratori, praticanti e dipendenti per i quali non sia operante la copertura assicurativa obbligatoria Inail.

La copertura è estesa agli infortuni occorsi durante lo svolgimento dell’attività professionale e a causa o in occasione di essa, i quali causino la morte, l’invalidità permanente o l’invalidità temporanea, nonché delle spese mediche; è incluso l’infortunio derivante dagli spostamenti resi necessari dallo svolgimento dell’attività professionale.

Le somme assicurate minime sono:

  • capitale caso morte: euro 100.000,00;
  • capitale caso invalidità permanente: euro 100.000,00;
  • diaria giornaliera da inabilita’ temporanea: euro 50,00.

Gli estremi delle polizze assicurative obbligatorie devono essere resi disponibili ai terzi senza alcuna formalità presso l’Ordine di appartenenza e presso il CNF, e pubblicati sui rispettivi siti internet.

SALMERI ASSICURAZIONI è in grado di fornire una polizza di RC Professionale e infortuni in base a quanto previsto dal Decreto con le migliori compagnie del mercato assicurativo

RICHIEDI INFORMAZIONI

Torna alle ultime notizie